Quali sono le differenze tra un bidone aspiracenere con filtro HEPA e uno con filtro tradizionale: confronto

Bidoni aspiracenere e filtro con funzione Hepa. Di questo parleremo in questa breve ma intensa sezione relativa proprio ad un particolare tipo di filtro per aspiracenere che può risultare davvero molto utile. Anzi il mio consiglio è quello di acquistare sempre un filtro di tipo Hepa che può garantirvi una sicurezza maggiore come vedremo tra poco. In effetti cosa è il filtro Hepa. Il filtro Hepa è una funzione di alcuni modelli di bidoni aspiracenere che serve per vitare che i detriti che irrimediabilmente aspirate insieme alla cenere, entrino all’interno del motore. Funge un po’ da scudo protettivo. Una funzione altamente innovativa rispetto quindi al filtro tradizionale che non permette di fare questa divisione della cenere dai detriti che aspirate senza volerlo.

Quindi dovete sapere che non tutti i modelli però hanno questa caratteristica. Il filtro però è una cosa che facilmente si può cambiare e che quindi è anche soggetta ad usura. In effetti quando si fa della manutenzione su questo prodotto la prima cosa che si cambia è proprio il filtro che fa il lavoro più sporco di tutti. Quindi dovete sapere che ogni due anni, o se usate molto il vostro strumento, una volta l’anno, dovete cambiare il filtro. Questo ha un prezzo medio di 10 euro se parliamo di filtro tradizionale. Se parliamo invece del filtro di tipo Hepa allora il prezzo aumenta a 15 euro. Il tutto però vi sarà molto utile per avere maggiore sicurezza.

Il filtro con funzione Hepa

Dovete infatti sapere che il filtro ha un costo ridotto come quello che abbiamo visto. Se invece a rompersi dovesse essere il motore potete anche dire addio al vostro strumento perché far riparare il motore costa più di acquistare un nuovo bidone aspiracenere. Detto questo dovete sapere che sono i modelli di ultima generazione o comunque i modelli professionali ad avere il filtro con funzione Hepa. Ci sono quindi poi tanti altri modelli che hanno il filtro classico e che quindi riescono ad evitare solo grandi oggetti che entrano nel motore. Ma come abbiamo visto prima tutto questo può essere risolto sostituendo molto semplicemente il filtro che avete utilizzato in precedenza. Magari però quello tradizionale non buttatelo. Può servirvi nel momento in cui dovrete cambiare il filtro Hepa e quindi siete in attesa che vi arrivi dopo il vostro acquisto su uno dei maggiori siti di e commerce.

Devo anche sottolineare proprio una cosa al riguardo. Mi riferisco al fatto che i tanti unteti del web che hanno acquistato uno di questi tanti prodotti hanno lasciato tuti valutazioni più che positive relative al filtro con funzione Hepa. La valutazione per il singolo filtro che potete facilmente acquistare su tuti i maggiori siti di e commerce, raggiunge infatti una valutazione media di 4,5 stelle su 5. Il voto è ovviamente basato sulla valutazione degli utenti. Quindi gente che come voi ha acquistato un prodotto del genere e ha voluto usare il filtro di tipo Hepa anziché quello tradizionale. Quindi vi rendete conto da soli che il filtro con funzione Hepa è nettamente migliore rispetto a quello di tipo tradizionale. Oltre a questo però voglio parlarvi di altre cose relative ai bidoni aspiracenere. Voglio parlarvi infatti dello smaltimento del sacchetto per aspiracene.

Info

Quando il sacchetto è pieno infatti dovete smaltirlo. Vediamo quindi come smaltire correttamente la vostra cenere che avete aspirato durante questo tempo. Prima di tutto quindi parliamo del corretto metodo di smaltimento che avviene gettando la cenere in un qualsiasi contenitore dell’organico che è quindi quello dell’umido, per intenderci. Ci sono però due metodi alternativi che possono risultare molto interessanti e sono sinonimo di riciclaggio. Il primo metodo è quello di usare la cenere come fertilizzante per il vostro terreno da giardino o da orto.

Un fertilizzante che può essere molto utile alla crescita delle vostre piante e alla buona condizione del vostro terreno. Detto questo c’è anche però un secondo metodo alternativo che è quello di usare la cenere come composto per creare un detergerente naturale che può essere la Lasciva. si tratta di un detergente naturale che si ottiene mescolando l’acqua a trucioli di legno e quindi anche alla cenere. Detto questo cari amici dovete quindi sapere che tengo molto a cuore il tema della tutela dell’ambiente. Un corretto smaltimento della cenere garantirà proprio una boccata d’aria al nostro pianeta. A tal proposito voglio anche dire a tutti voi che credo che ognuno di noi nel suo piccolo debba avere delle piccole attenzioni per far si che il pianeta possa guarire dalla febbre. Infine voglio lasciarvi con un marchio perché voglio indicarvi la retta via per l’acquisto. Il marchio in questione, molto apprezzato dai tanti utenti del web che hanno già acquistato un prodotto del genere, è quello della Tacklife. Un marchio adatto a tutte le esigenze e soprattutto è anche adatto a tutte le tasche.

Salve a tutti, ho sempre pensato che una persona ed in particolare una casa possano essere definiti dall’igiene personale. Ogni strumento volto a tenere pulita la casa è indice di mille attenzioni

Back to top
menu
Bidoni Aspiracenere